Iscriviti alla Newsletter:


Dolci di Carnevale: ecco il meglio del web!

Carnevale è davvero dietro l’angolo: e che festa sarebbe senza qualche golosità con cui accendere le nostre tavole? Ma invece di farvi cercare disperatamente ricette in giro per il web, noi abbiamo selezionato le migliori suggerite dalle nostre super mamme blogger.

Partiamo con la ricetta di Ilaria Zizza del blog Mamma Ilaria: il procedimento delle Chiacchiere ripiene di Nutella è spiegato passo passo e rende il successo sicuro anche per le meno pratiche. Ecco il link: http://www.mammailaria.com/chiacchere-ripiene-di-nutella/.

Lucia del Blog Umbriaformummy ci offre addirittura una raccolta di deliziosi dolci umbri: il link è questo http://umbriaformummy.com/2014/03/04/i-piu-golosi-dolci-di-carnevale-umbri/, e ci potete trovare gli struffoli (non quelli natalizi napoletani), le frappe, la cicerchiata, ma anche le castagnole e le chiacchiere di carnevale. Insomma un vero tripudio di gusto da quella bellissima regione.

La terza e ultima ricetta che vi presentiamo è quella di Ilaria Cuzzolin, blogger di Mammarisparmio, che a questo link qui www.mammarisparmio.it/frittelle-di-carnevale-alla-nutella-ricetta-per-ravioli-fritti-alla-marmellata/ ci spiega in maniera impeccabile come fare i ravioli fritti farciti sia con la nutella che con la marmellata.

Allora, non vedete l’ora di sperimentare tutte queste deliziose ricette? Allora non di Mammeuncaffè vi diamo un suggerimento. Visto che la maggior parte dei dolcetti di Carnevale vanno fritti, è il caso di sapere qualche regola che possa trasformare la vostra frittura in un capolavoro di gusto.

1.L’olio: il top è l’olio di oliva. Ma visto che ne servono almeno due litri, e potrebbe essere una spesa eccessiva, potete usare anche quello di arachidi.

2.La Quantità: attenzione a non mettere troppe cose insieme! In questo modo si abbassa la temperatura dell’olio e rischiate di perdere la croccantezza dei dolcetti e ritrovarveli bolliti.

3.Il riutilizzo: ovviamente con una padella di olio potete friggere più volte. Quante? Fidatevi dei vostri sensi: se iniziate a sentire il classico odore di olio forte o ci sono troppi residui nella padella, meglio cambiare…

Allora mamme, ci facciamo un caffè e poi ci mettiamo al lavoro??

 

 

CREDIT IMMAGINE: SITO RICETTE DELLA NONNA