Iscriviti alla Newsletter:


La ninna nanna del chicco di caffè

C’è forse un momento più tenero di quello in cui, dopo le fatiche della giornata, possiamo dedicarci a mettere a letto i nostri piccoli e cantare loro una dolce ninna nanna? Avete già la vostra preferita? Quella che come una specie di magia spegne anche la voglia di piangere e di stare sveglio del più insonne tra i pargoli?

Noi ve ne suggeriamo alcune tra le più famose e le più belle che possiamo trovare in giro per il web o rintracciare nella nostra memoria. Certo ora gli strumenti per poter far ascoltare le ninna nanne ai nostri piccoli sono davvero tante: abbiamo smartphone, tablet e computer. Però diciamoci la verità: non sarebbe meglio imparare a memoria la ninna nanna e poi cantarla al nostro cucciolo?

Ecco allora le ninna nanne più belle che potete trovare!

La Ninna Nanna di Brahms: fa dormire i bambini dal 1868, ed era dedicata all’amica del compositore Bertha Faber scritta in occasione della nascita del suo secondo figlio. Il titolo originale era Guten Abend, gute Nacht e dice, secondo la traduzione italiana più famosa: «Ninna nanna mio ben, riposa seren, / un angiol del ciel ti vegli fedel. / Una santa vision faccia il core estasiar, / una dolce canzon possa i sogni cullar. / Buona notte piccin, riposa carin, / riposa tranquil, bambino gentil. / Quando l’alba verrà, sorgerai dal lettin / se il Signor lo vorrà, sorgerai o bambin».

Ninna Nanna, Ninna Oh: questa è davvero famosa e la conosciamo tutti! Il testo dice «Ninna nanna, ninna oh, / questo bimbo a chi lo do? / Lo darò alla Befana / che lo tiene una settimana; / lo darò all’Uomo Nero / che lo tiene un anno intero; / lo darò all’Uomo Bianco / che lo tiene finché è stanco; / lo darò al Saggio Folletto / che lo renda Uomo perfetto!».

Ninna Nanna del chicco di caffè: questa splendida ninna nanna ce l’ha regalata nel 1970 lo Zecchino d’Oro, scritta da Franca Evangelisti e da Mario Pagano e cantata da Barbara Bernardi. Ecco il ritornello:
Ninna nanna mamma/ insalata non ce n’è/ sette i piatti d’oro sulla tavola del re/Ninna nanna mamma
ce n’è uno anche per te:/ ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu/ ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu,
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu.

Allora, qual è la vostra preferita?